Prossemica, istruzioni per l'uso

di Irene Donegana

Quante volte ci è capitato in strada piuttosto che al parco di vedere cani condotti al guinzaglio irrigidirsi notevolmente alla vista di un conspecifico? E quante volte questa tensione è andata crescendo man mano che i due cani si avvicinavano, fino talvolta divenire uno scontro vero e proprio? Quanto spesso i proprietari non sono in grado di percepire e leggere tutti i segnali che il cane sta lanciando per chiedere di essere allontanato da quella situazione?

Se ci pensiamo bene, per noi umani non funziona poi così diversamente: se uno sconosciuto dovesse iniziare a camminare proprio verso di noi a passo svelto, magari arrivando a pochi centimetri dal nostro volto, forse non ci sentiremmo del tutto a nostro agio! Nel 1963 un antropologo di nome Edward T. Hall ha ideato un diagramma che identifica quattro zone di distanza interpersonale: distanza pubblica, distanza sociale, distanza personale e distanza intima.
Possiamo immaginare queste “zone” come delle bolle concentriche in cui racchiudere via via le persone con cui abbiamo maggiore o minore confidenza, dal passante sconosciuto, al collega di lavoro, dai nostri amici sino al proprio partner. E così funziona anche per il cane.

Un proprietario attento deve essere in grado di comprendere gli eventuali segnali che il cane gli sta comunicando e rispettare di conseguenza le distanze che si rendono necessarie o meno per un corretto approccio con l’altro, riducendole in maniera graduale e consapevole.
Accorciare tempi e spazi in maniera prematura, magari procedendo in maniera frontale anziché attraverso morbide curve laterali, solitamente è il modo migliore per scatenare una lite tra cani, senza considerare che molto spesso il guinzaglio è un forte elemento inibitorio. Ciò non significa che qualsiasi cane possa essere lasciato libero di interagire con dei conspecifici in qualsiasi contesto, specialmente in presenza di problematiche comportamentali, ma sicuramente un cane competente e libero di comunicare, gestendo in maniera autonoma prossemiche e distanze, è un cane più consapevole di se stesso e del proprio ruolo nel mondo.

Per agevolare la comunicazione e la gestione delle prossemiche, DoggyShop.it e Hoppipolla, centro di educazione cinofila, consigliano l'uso di pettorina ad H e guinzaglio morbido come quelli prodotti da Haqihana e che potete trovare qui: Pettorina ad H e Guinzaglio Doppio moschettone