Correre con il cane: come fare attività fisica, divertendosi

Correre con il cane

Alzi la mano chi non ha messo nella lista dei buoni propositi “post-ferie” quello di fare un po’ di moto. Hai provato con la palestra, ma hai già appeso la salvietta al chiodo? Cerchi uno sport dove non siano richieste particolari abilità fisiche o attrezzature specifiche e dove non ci sia bisogno di grandi spostamenti? Magari da fare all’aria aperta e in ottima compagnia? Abbiamo quello che fa per te: fare jogging insieme al tuo amico a 4 zampe. Correre con il cane può rivelarsi, oltre che molto salutare, anche un’attività divertente e stimolante, capace di rafforzare il binomio e creare sintonia. Ecco alcuni consigli utili per chi vuole cimentarsi in questa nuova avventura.

Cose da fare prima di iniziare

Per prima cosa prenota una visita dal veterinario per controllare lo stato di salute del tuo cane. Anche se sembra tutto ok, potrebbero esserci particolari condizioni fisiche (problemi al cuore, displasia delle anche, ecc.) che renderebbero la corsa molto rischiosa per il tuo amico peloso. Meglio quindi accertarsi che il cane stia bene e sia in grado di affrontare l’allenamento.

Con l’occasione puoi anche approfittarne per fare le vaccinazioni. Vi potrebbe capitare di correre in luoghi in cui sono già passati altri cani e c’è il rischio che questi siano portatori di patologie virali che è meglio evitare.

Comunica al veterinario la tua idea, così da assicurarti che la razza a cui appartiene il tuo cane sia adatta. La corsa su lunghe distanze non è per tutti. Anche i cani hanno le loro preferenze, in fatto di sport. Non a tutti piace, e non tutti ci sono naturalmente e fisiologicamente portati. Nel caso di razze brachicefale, ad esempio, la conformazione fisica preclude un’attività così intensa come la corsa, quindi se hai un Boston Terrier o un Carlino meglio optare per un altro sport, a loro più congeniale. Lo stesso vale per i bassotti e, in generale, per tutti i cani con schiena lunga e gambe corte. Hai mai visto una maratona di Basset Hound? Neanche loro.

È poi importante valutare anche l’età dell’animale. Se hai un cucciolo è il caso di aspettare, perché le sue ossa sono ancora in fase di sviluppo e un’attività troppo intensa potrebbe comprometterne la crescita. Allo stesso modo, i cani più anziani sono più “fragili” e si affaticano più facilmente, quindi con loro magari meglio pensare a una passeggiata piuttosto che a una corsa.

Correre con il cane: dove e quando?

Uno dei vantaggi dello jogging è la possibilità di farlo ovunque sei, in città come in campagna, al mare o in montagna. Se corri con il cane, però, è consigliato scegliere terreni morbidi, sterrati o ricoperti d’erba, invece dell’asfalto. Tu magari sei attrezzato con l’ultimo modello di skechers, ma il tuo cane corre scalzo, quindi evita situazioni che possono causargli dolore.

Prediligi momenti della giornata in cui le temperature non sono troppo elevate, quindi il mattino o la sera. Soprattutto in estate, evita di andare a correre con il cane se c’è troppo caldo, perché potrebbe sentirsi male e accusare un colpo di calore.

Se ami fare jogging al tramontar del sole, devi assolutamente acquistare il guinzaglio per correre con il cane con luce a LED , fissa o lampeggiante. È visibile fino a 400 metri di distanza e ti garantisce una maggior sicurezza nelle ore di buio.

L'occorrente per la corsa con il cane

La soluzione migliore sarebbe quella di lasciar correre liberamente il cane, senza bisogno di pettorine o guinzagli. Purtroppo non tutti vivono in zone dove ciò è possibile (e dietro l’angolo si nasconde sempre il pericolo dei bocconi avvelenati).
Meglio quindi attrezzarsi con pochi e semplici oggetti, che facilitano la corsa e accompagnano l’andatura senza strattonamenti.

Per chi è ancora all’inizio è possibile partire con una semplice pettorina norvegese o ad H e un guinzaglio da 2/2,5 metri.
Se poi ci prendi gusto, l’ideale sarebbe acquistare una pettorina come quella per lo sleddog (il traino della slitta), che permette al cane di scaricare tutta la sua potenza sulle zampe, senza affaticare la schiena.

Pettorina cane jogging
La pettorina X-Sport di Hurtta è l’ideale per chi vuole andare a correre con il cane

Alla pettorina va poi agganciato il guinzaglio che, a sua volta, puoi collegare alla cintura Multi Sport Hiker Belt, un accessorio indispensabile catalogato dalla Federazione Internazionale Sled Dog Sports (IFSS) come “cintura da trazione per competizioni”. In questo modo hai le mani libere e il cane sempre vicino a te.
La cintura è dotata di sgancio rapido, in caso di emergenza, porta bottiglia e tasca multifunzione dove riporre il cellulare, i sacchetti igienici o i croccantini, ed è realizzata con materiali morbidi ed elastici molto resistenti nella parte anteriore, per ammortizzare le sollecitazioni.

Consigli utili per fare jogging con il cane

  • NON subito dopo mangiato: aspetta almeno un’ora dopo il pasto del cane, per andare a correre.
  • Stretching prima di iniziare: riscalda i muscoli (tuoi e del cane) prima di cominciare la corsa. L’ideale è iniziare con una passeggiata, a passo via via sempre più spedito, per trasformare poi l’andatura in una vera corsa.
  • Allenarsi alla resistenza: aumenta gradualmente la distanza da percorrere. Inizia con poche centinaia di metri e aumenta di settimana in settimana fino ad arrivare al percorso che ti eri prefissato. Fai la stessa cosa anche con la velocità. In questo modo il cane si sarà abituato e i suoi muscoli saranno in grado di resistere più a lungo.
  • Acqua sempre a portata di mano: accertati che sul percorso siano presenti fiumi, ruscelli o fontanelle di acqua potabile o, in alternativa, porta con te una scorta d’acqua, per favorire la continua reidratazione del cane.
  • L’osservazione prima di tutto: il cane non ti può dire quando è stanco e non ce la fa più, e per il senso del dovere (e anche un po’ di cocciutaggine) che contraddistingue quasi tutte le razze, andrà avanti finché tu lo deciderai. Osserva quindi se si sta affaticando e, nel caso, fermati subito e tornate a casa. Come riconoscere l’affaticamento? Se invece che correre davanti o di fianco a te, il cane rimane spesso indietro, se respira troppo affannosamente o se tiene la coda bassa forse potrebbe non aver più voglia di correre.
  • Buone abitudini di condotta: i cani sono animali molto abitudinari. Scegli se tenere il cane alla tua destra o alla tua sinistra e mantieni sempre questa posizione quando uscite a fare jogging insieme, così da dare all’animale un punto di riferimento. In questo modo, con il passare del tempo, sarà più semplice correre insieme anche senza guinzaglio.
  • Il premio finale: gratifica il tuo cane con un premio, a fine corsa (meglio se del cibo, sempre molto apprezzato). In questo modo l’animale affronterà la corsa con maggiore entusiasmo, pregustando già il croccantino che gli spetta una volta tagliato il traguardo.

L’attività fisica costante aiuta i cani, e anche i loro padroni, a mantenersi sani, fisicamente e mentalmente. Tuttavia la corsa è solo una delle tantissime attività che potete fare insieme. Iscriviti alla newsletter per ricevere aggiornamenti e notizie sugli sport cinofili più praticati e sui corsi che si tengono nelle varie regioni.